Sono passati artisti che hanno lasciato un segno nelle cose ma soprattutto nella mente.

Il nostro manifesto

Vogliamo elaborare il concetto del superamento del prodotto artistico dando maggiore rilevanza all’azione. Troviamo l’emozione ormai solo nel lavoro per realizzare un progetto artistico, il martello percuote con colpi rapidi lo scalpello, scaglie di marmo saltano, la superficie si modella, si leviga, diventa morbida o dura, leggera o pesante, un passo indietro, un’occhiata e un sorriso di soddisfazione oppure no, non funziona e di nuovo ad aggredire la materia dura che deve diventare leggera come l’aria, pesante come un  macigno o nervosa come attraversata dalla corrente. Le mani esperte che aggiungono piccoli pezzi di argilla sembrano sapere da sole dove posare la materia plastica. Poco ci importa quale sia il prodotto, quale sia il fine, è il mentre che ci interessa, che ci fa sentire vivi, che giustifica il momento. Rapide pennellate e i colori si amalgano, sfumature creano morbidezze, ombre nette creano volumi profondi e ancora altri tratti di china sui precedenti evidenziano punti di luce poi un po’ d’acqua per una sfumatura, ci scopriamo a sorridere dell’effetto voluto o casuale. Un dolce piacere alla bocca dello stomaco, siamo innamorati del nostro fare, vogliamo condividerlo. Gli oggetti perfetti non ci dicono niente prodotti dalle macchine hanno una precisione fredda senza emozione, senza vita e noi diciamo che è la vita che conta non la morte che arriva alla fine.

Sandro (Giò Batta)

Ricordo da piccolo come si indisponeva mia mamma quando mi chiamavano Hand3r con quell’accento forte della Franciacorta più precisamente di Monticelli Brusati. Ora questo ricordo mi fa tenerezza perchè nasce dal fatto che ancora adolescente  era stata a servizio dai “signori” a Brescia dove il sig. Sandro era il buon capo famiglia. In seguito costruì la sua famiglia e mi mise il nome Sandro, sicuramente questo era il  motivo  per cui la “storpiatura” dialettale la disturbava. Ora voglio usare questo nome, Hand3r, in questa pagina, per poter ricordare questa tenera umanità assieme ai tanti sogni infranti.

Hand3r

Uno spazio per la tua creatività - quando i laboratori erano attivi

Tessera annuale personale   Euro 25

affitto spazio di lavoro comprende :

  • spazio privato, accesso agli spazi comuni
  • l’uso delle attrezzature comuni
  • annuale da concordare
  • mensile Euro 250
  • settimanalebEuro 80
  • giornaliero Euro 20

escluso iva, spese vivee assicurative

agevolazione per studenti:
gli studenti delle superiori e dell’accademia possono dividersi lo spazio privato in due

orario di apertura:
il laboratorio è aperto dalle 8 alle 20, altri orari si possono concordare con la direzione.

Campo d’azione:

  • scultura e decorazione ceramica
  • scultura marmo
  • mosaico
  • pittura e decorazione

ecc…

Spazi a disposizione:

  • spazi personali
  • spazi comuni
  • occasione di confronto e scambio con altri artisti.
  • utilizzo di attrezzature specifiche per le tue realizzazioni.
  • sala riunioni e proiezioni.
  • spazio per esposizioni.

Attrezzature a disposizione:

  • forno cottura
  • cabina spruzzo
  • tornio
  • fresa a ponte
  • sabbiatrice
  • banco aspirante
  • taglierine
  • impianto aria compressa
  • martelli ad aria
  • frese
90259_Pagina--2

Eventi

Gió Batta Disegni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

cancella il moduloPost comment